*Anche Fincantieri (+4%) è in netto rialzo *dopo le dichiarazioni del presidente Giampiero Massolo a margine della presentazione della relazione annuale dell'Antitrust. Massolo ha affermato di non essere sorpreso per il recente rimbalzo del titolo favorito dalla partecipazione alla gara USA da 20 miliardi di dollari (venti fregate multiruolo di futura generazione). Massolo ha inoltre aggiunto, in merito al progetto con Naval Group, che il gruppo triestino ha lavorato bene con i francesi. Ricordiamo le ultime indiscrezioni di stampa secondo cui il progetto di accordo con Naval Group nel settore navale militare (che doveva essere presentato entro il 30 giugno, e che sembrava in bilico dopo le ultime tensioni tra Italia e Francia) è stato approntato.

Bancari in ordine sparso (FTSE Italia Banche +0,2%) con Intesa Sanpaolo (-0,6%) debole e UniCredit (+0,3%) poco sopra la parità. Brilla invece Banco BPM (+2%): ieri scadeva il termine per la presentazione di offerte per gli npl e la piattaforma di gestione. Secondo alcune indiscrezioni le offerte sono state sei, mentre Il Sole 24 Ore parla di sette proposte. Nei giorni scorsi Reuters aveva riferito indiscrezioni secondo cui sul piatto ci sarebbero da un minimo di 3,5 a un massimo di 10 mld di euro di npl e la piattaforma, ma quest'ultima potrebbe essere ceduta solo se prevenissero offerte per almeno 5 mld di npl.

Denaro anche su BPER Banca (+1,9%). Secondo MF oggi dovrebbe presentare un'offerta congiunta con BP Sondrio (+0,6%) per il 40% di Arca Holding (controllante di Arca Fondi Sgr) in mano alle ex banche venete in liquidazione. BPER e Sondrio già controllano rispettivamente il 32,7% e il 21,3% di Arca.

*Contrastato il risparmio gestito *con Azimut Holding (-1,1%), Banca Generali (-2%) e Banca IFIS (-0,9%) in rosso, mentre FinecoBank (+0,9%), Banca Mediolanum (+0,4%), Anima Holding (+0,4%) oscillano sopra la parità.