Piazza Affari limita i danni nel finale: bancari in rosso, rimbalza Atlantia. FTSE MIB -0,53%.

Mercati azionari europei in lieve calo. Wall Street incerta: a ridosso della chiusura delle borse europee S&P 500 +0,01%, Nasdaq Composite -0,37%, Dow Jones Industrial +0,14%. A Milano il FTSE MIB ha terminato a -0,53%, il FTSE Italia All-Share a -0,54%, il FTSE Italia Mid Cap a -0,59%, il FTSE Italia STAR a -0,49%.

Per quanto riguarda i dati macroeconomici della giornata, negli USA la stima preliminare di agosto dell'indice di fiducia dei consumatori, calcolato dall'Università del Michigan e da Reuters, si attesta a 95,3 punti, risultando inferiore alle previsioni degli addetti ai lavori pari a 98,1 punti e alla rilevazione precedente pari a 97,9 punti. Il Conference Board ha comunicato che negli USA a luglio l'indice anticipatore (Leading Indicator) ha fatto segnare un incremento dello 0,6% m/m, superiore al +0,4% del consensus e al +0,5% registrato a giugno. Eurostat ha comunicato che nel mese di luglio il dato relativo all'Indice dei prezzi al consumo (CPI definitivo) è cresciuto del 2,1% su base annuale in linea con le attese e in crescita dal +2,1% di giugno (e dopo l'incremento del 2% a maggio). In calo dello 0,3% l'inflazione mensile dopo la crescita dello 0,1% della lettura precedente. La BCE ha comunicato che nel mese di giugno l'avanzo delle Partite Correnti dell'Eurozona, dato dal saldo delle transazioni effettuate per la vendita e per l'acquisto di beni e servizi, e' risultato pari a 24 mld di euro, pari a quello di maggio e superiore al consensus degli analisti che avevano stimato un saldo positivo pari a 23,2 mld di euro.

Atlantia tra i pochi titoli positivi (+5,68% a 19,34 euro) ma al di sotto del massimo della mattinata a 19,7450 euro dopo che il ministro e vicepremier Di Maio ha ribadito la volontà del governo di revocare le concessioni a Autostrade per l'Italia e smentito le voci riguardanti una frenata dell'esecutivo sul tema. Ricordiamo che La Stampa ha riferito che i toni più morbidi usati ieri da alcuni esponenti del governo siano dovuti a un intervento riservato della Consob nel quale la Commissione ha fatto presente che, trattandosi di una società quotata, è necessario evitare di turbare i mercati causando danni agli investitori.