Piazza Affari migliore in Europa, annulla le perdite della mattinata. FTSE MIB +0,12%.

Mercati azionari europei deboli. Wall Street poco sotto la parità: a ridosso della chiusura delle borse europee S&P 500 -0,1%, NASDAQ Composite -0,1%, Dow Jones Industrial -0,3%. A Milano il FTSE MIB ha terminato a +0,12%, il FTSE Italia All-Share a +0,10%, il FTSE Italia Mid Cap a -0,09%, il FTSE Italia STAR a +0,14%. Le borse riducono le perdite della prima parte della seduta causate dalle ultime notizie sul coronavirus. Le autorità cinesi della provincia di Hubei (dove si trova Wuhan, la città epicentro del contagio) hanno iniziato ad adottare una nuova metodologia per identificare l'infezione: questo ha generato un balzo di oltre 15mila nuovi casi e di 254 decessi. Si tratta delle variazioni giornaliere più consistenti dall'inizio dell'epidemia. In Cina il totale di persone infettate è salito a quasi 60mila (da 44mila del giorno prima) e i decessi a 1367 (da 1113). Operatori e investitori hanno inizialmente reagito vendendo azioni sul timore che il potenziale del virus sia stato finora sottostimato.

BTP positivi e spread in calo. Il rendimento del decennale segna 0,90% (chiusura precedente a 0,93%), lo spread sul Bund segna 128 bp (da 131) (dati MTS).

Tra i dati macroeconomici pubblicati in giornata segnaliamo negli USA: inflazione gennaio +2,5% a/a da +2,3% (atteso +2,4%), +0,1% m/m da +0,2% (atteso +0,2%). In Germania: inflazione gennaio +1,7% a/a da +1,7% (atteso +1,7%), -0,6% m/m da -0,6% (atteso -0,6%).

Telecom Italia +3,65% accelera al rialzo e tocca i massimi da un mese circa, grazie alle indiscrezioni di Bloomberg secondo cui il gruppo telefonico ha individuato in KKR il partner per la creazione di una rete unica integrando quella di Open Fiber. La scelta di KKR sarebbe motivata anche dall'intenzione della società di private equity di acquisire una quota di minoranza nella rete secondaria di Telecom (la parte di infrastruttura telefonica che va dai cabinet agli utilizzatori finali, il cui valore è stimato in 7,0-7,5 miliardi di euro).