Piazza Affari migliore in Europa. Sale Telecom, Atlantia in fisiologica correzione. FTSE MIB +0,37%.

*Mercati azionari europei deboli. Wall Street negativa: *a ridosso della chiusura delle borse europee S&P 500 -0,6%, NASDAQ Composite -1,5%, Dow Jones Industrial -0,2%. A Milano il FTSE MIB ha terminato a +0,37%, il FTSE Italia All-Share a +0,39%, il FTSE Italia Mid Cap a +0,27%, il FTSE Italia STAR a -0,14%.

BTP positivi, spread stabile. Il rendimento del decennale segna 1,18% (chiusura precedente a 1,21%), lo spread sul Bund 164 bp (da 164) (dati MTS).

*Tra i dati macroeconomici pubblicati in giornata segnaliamo negli USA: vendite al dettaglio giugno +7,5% m/m *da +17,7% (atteso +18,2%); indice Fed Philadelphia (manifatturiero) luglio +24,1 punti da +27,5 punti prec. (atteso +20 punti); indice mercato immobiliare NAHB luglio a 72 punti da 58 punti (attese 60 punti). Nell'eurozona: bilancia commerciale maggio a +9,4 mld di euro da +20,7mld.

Molto bene Telecom Italia +4,37%: il cda ha dato mandato con pieni poteri all'a.d. Luigi Gubitosi per esaminare e approvare le condizioni definitive dell'offerta vincolante sulle attività mobili di Oi in Brasile che dovranno essere presentate dalla controllata brasiliana TIM Participacoes.

Atlantia -5,24% inverte la rotta, un movimento fisiologico dopo il +26,65% di ieri. Oggi tiene banco il tema della valutazione di AspI in vista dell'aumento di capitale che favorirà l'ingresso di Cdp con una quota del 33% circa. Secondo indiscrezioni di stampa Cdp investirebbe tra 3 e 4 miliardi di euro, cifra che implica una valutazione di AspI tra 6 e 8 miliardi. Banca IMI fa però notare che su base RAB AspI dovrebbe valere circa 11 miliardi di euro. Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha chiesto ad Autostrade per l'Italia la presentazione entro il 23 luglio del piano economico finanziario nel quale siano riportati puntualmente tutti gli elementi anticipati dal concessionario nella proposta transattiva sottoposta alla valutazione del consiglio dei ministri del 14 luglio.

*Positivi i bancari in scia a Morgan Stanley (+4,2% al NYSE) *che ha pubblicato una trimestrale con risultati in netta crescita e migliori delle attese. L'indice FTSE Italia Banche segna +0,88%. Bene Intesa Sanpaolo +1,38%, UBI Banca +1,54%, Banco BPM +0,76%.

*Amplifon +1,69% *a 25,90 euro tocca i massimi da inizio marzo. Il gruppo comunicherà i risultati del primo semestre il prossimo 29 luglio. Equita conferma la raccomandazione hold e il target a 23 euro sul titolo. Secondo gli analisti i dati saranno meno negativi di quanto fatto capire da Amplifon dopo la pubblicazione dei dati del primo trimestre.

Petroliferi in rialzo grazie al greggio che oscilla poco sotto i massimi dal 23 giugno toccati ieri sera. Il future settembre sul Brent segna 43,55 $/barile (da 43,90 circa), il future agosto sul WTI segna 40,95 $/barile (da 41,30 circa). Eni +0,67%, Tenaris +1,39%, Saipem +2,06%.

FCA +1,14% in verde. Il Lingotto ha annunciato che il nome della società holding del nuovo gruppo derivante dall'integrazione con PSA sarà Stellantis. FCA prevede che la fusione sarà completata entro la fine del primo trimestre 2021. I dati di vendita di auto in Europa a giugno segnano un -24,1% a/a, in miglioramento rispetto ai tre mesi precedenti. Il primo semestre ha segnato un calo del 39,5%. FCA il mese scorso ha fatto segnare -28,4% a/a con quota di mercato in calo al 6,4% dal 7,0% del giugno 2019.

*Debole il lusso *dopo le ultime iniziative degli USA su Hong Kong (mercato di riferimento per i gruppi del comparto): annullato lo status di partner commerciale preferenziale per l'ex colonia britannica. Moncler -1,71%, Brunello Cucinelli -2,06%, Tod's -0,97%.

In controtendenza Salvatore Ferragamo +0,34%: il gruppo fiorentino ha confermato le indiscrezioni secondo cui ha incrementato del 5% -7% i prezzi di diversi prodotti al fine di contrastare il calo di ricavi e utili causato dall'emergenza Covid.

Banca IFIS +5,77% in forte progresso dopo la notizia dell'ingresso nel mercato del risparmio tedesco. E' stata infatti siglata partnership con la fintech Raisin: i conti deposito di Banca IFIS saranno disponibili anche sulla piattaforma tedesca WeltSparen.

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)