Piazza Affari negativa e in controtendenza, penalizzata da Atlantia, bancari, petroliferi. FTSE MIB -1,83%.

Mercati azionari europei positivi. Wall Street in netto progresso: a ridosso della chiusura delle borse europee S&P 500 +0,9%, Nasdaq Composite +0,9%, Dow Jones Industrial +1,4%. A Milano il FTSE MIB ha terminato a -1,83%, il FTSE Italia All-Share a -1,70%, il FTSE Italia Mid Cap a -0,95%, il FTSE Italia STAR a -0,71%.

Per quanto riguarda i dati macroeconomici della giornata, negli USA i nuovi cantieri residenziali sono aumentati a luglio passando a 1168 mila unita' da 158 mila unita' (+0,9%). Il dato e' però inferiore alle attese degli analisti che si aspettavano un valore pari a 1270 mila unita'. In crescita anche le Licenze edilizie a 1311 mila unita' da 1292 mila unita' (consensus 1310 mila unita') in progresso dell'1,5%. La Federal Reserve di Philadelphia ha reso noto che il proprio indice, che monitora l'andamento dell'attivita' manifatturiera dell'area di Philadelphia, si e' attestato nel mese di agosto a 11,9 punti dai 25,7 punti di luglio risultando nettamente inferiore anche alle attese degli analisti che si aspettavano un valore dell'indice pari a +21,9 punti. Negli USA le nuove richieste di sussidi di disoccupazione nella settimana terminata il 10 agosto si sono attestate a 212 mila unità, inferiori sia alle attese fissate a 215 mila unità che ai 214 mila unità della settimana precedente (rivisto da 213 mila). Eurostat comunica che a giugno la bilancia commerciale dell'eurozona ha fatto segnare un surplus di 22,5 miliardi di euro, in netta crescita dal +16,5 miliardi di maggio e ben al di sopra delle attese degli economisti fissate a +18 miliardi. Nel Regno Unito l'ONS ha annunciato che il volume destagionalizzato delle vendite al dettaglio ha evidenziato nel mese di giugno un incremento dello 0,7% su base mensile, risultando superiore alle attese degli analisti fissate su un indice pari a +0,2% e nettamente superiore alla rilevazione precedente pari a -0,5%. Su base annuale le vendite hanno registrato una crescita pari al 3,5% in crescita dal +2,9% della rilevazione precedente (consensus +3,0%).