L'indice Ftse Mib di Milano cede lo 0,69% a 19.450,02 punti nel primo pomeriggio a causa della nuova crescita dei contagi da Covid-19 registrata in diversi Stati Usa. E mentre il nuovo focolaio di coronavirus a Pechino ha spinto le autorità cinesi all'introduzione di misure restrittive nella capitale (e allo stop per migliaia di aerei), tornano i timori sulla tempistica della ripresa economica.

Negative anche le altre piazze europee con perdite attorno al punto percentuale e i futures Usa (il derivato sull'S&P 500 cede lo 0,5%). Vendite sul comparto bancario con UniCredit (-2%), BPER Banca (-1,9%) e Intesa Sanpaolo (-1%). Snam cede lo 0,4%. L'Assemblea degli azionisti ha approvato il bilancio 2019 ed ha nominato Nicola Bedin Presidente del Consiglio di Amministrazione. Positiva STM (+1,3%).

Liberum ha confermato il rating "buy" sul titolo. Prysmian (+2,3%) registra la miglior performance del Ftse Mib. Recordati (-2,8%) e Amplifon (-2,4%) i maggiori ribassi. Fuori dal paniere principale Juventus (-5%). Ieri sera la squadra bianconera ha perso la finale di Coppa Italia contro il Napoli. Bene Banca Popolare di Sondrio (+2,9%). L'istituto lombardo ha concluso la cessione di un portafoglio sofferenze da 1 miliardo di euro. Monrif (+5%) ha ricevuto il via libera dalla Consob alla pubblicazione del prospetto informativo nell'ambito della fusione per incorporazione di Poligrafici Editoriale.

(RV - www.ftaonline.com)