Piazza Affari negativa, petroliferi sotto pressione con greggio su minimi da 2001-2002. FTSE MIB -2,0%.

Il FTSE MIB segna -2,0%, il FTSE Italia All-Share -1,9%, il FTSE Italia Mid Cap -1,2%, il FTSE Italia STAR -1,2%.

BTP e spread poco mossi. Il rendimento del decennale segna 1,97% (chiusura precedente a 1,99%), lo spread sul Bund 243 bp (da 244) (dati MTS).

Mercati azionari europei in netto ribasso: Euro Stoxx 50 -2,3%, FTSE 100 -2,1%, DAX -2,4%, CAC 40 -2,4%, IBEX 35 -2,0%.

Future sugli indici azionari americani negativi: S&P 500 -0,8%, NASDAQ 100 -0,5%, Dow Jones Industrial -1,1%. Le chiusure dei principali indici USA nella seduta precedente: S&P 500 -1,79%, NASDAQ Composite -1,03%, Dow Jones Industrial -2,44%.

Mercato azionario giapponese negativo, il Nikkei 225 ha terminato a -1,97%. Borse cinesi in rosso: l'indice CSI 300 di Shanghai e Shenzhen ha chiuso a -1,18%, l'indice Hang Seng di Hong Kong al momento segna -2,2% circa.

Petroliferi sotto pressione in scia alla discesa del greggio sui minimi dal 2001-2002. I future giugno segnano per il Brent 22,90 $/barile, per il WTI 20,25 $/barile. Eni -4,9%, Saipem -4,7%, Tenaris -3,9%.

Leonardo -4,5% in forte ribasso. Ieri il governo ha depositato le liste per il rinnovo dei cda di Leonardo, Poste Italiane, Enel, ed Eni. Confermati tutti gli amministratori delegati: Alessandro Profumo per Leonardo, mentre per la carica di presidente è stato indicato Luciano Carta (al posto di Giovanni De Gennaro).

Bancari in rosso. L'indice FTSE Italia Banche segna -2,5%. Particolarmente deboli le big UniCredit -2,4% e Intesa Sanpaolo -2,9%.

In controtendenza DeA Capital +4,0% a 1,21 euro. Ieri l'assemblea ha approvato il bilancio 2019 e la distribuzione di un dividendo pari a 0,12 euro per azione. Approvato anche un nuovo piano di acquisto di azioni proprie "in una o più volte, su base rotativa, di un numero massimo di azioni della Società sino ad una partecipazione non superiore al 20% del capitale sociale".

Gli appuntamenti macroeconomici in programma oggi: alle 11:00 indice ZEW (fiducia investitori istituzionali) Germania. Negli USA alle 16:00 vendite abitazioni esistenti, alle 22:30 scorte settimanali petrolio (API).

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)