Piazza Affari peggiore in Europa con i bancari. Sale lo spread . FTSE MIB -0,26%.

*Mercati azionari europei in lieve rialzo. Wall Street positiva: *a ridosso della chiusura delle borse europee S&P 500 +0,1%, NASDAQ Composite +0,4%, Dow Jones Industrial -0,0% (nuovi massimi storici per i tre indici). A Milano il FTSE MIB ha terminato a -0,26%, il FTSE Italia All-Share a -0,09%, il FTSE Italia Mid Cap a +1,15%, il FTSE Italia STAR a +1,32%.

BTP in ribasso, sale lo spread. Il rendimento del decennale segna 1,32% (chiusura precedente a 1,26%), lo spread sul Bund segna 169 bp (da 163) (dati MTS).

Tra i dati macroeconomici pubblicati in giornata segnaliamo che negli USA la seconda stima del PIL relativo al terzo trimestre 2019 ha fatto segnare un incremento pari al 2,1%, superiore alle attese (+1,9%) e alla prima stima (+2%). Il Dipartimento del Commercio USA ha reso noto che nel mese di ottobre la domanda di beni durevoli è cresciuta dello 0,6% su base mensile risultando in crescita dalla rilevazione precedente (-0,4%). Negli Stati Uniti l'indice PMI Chicago (attivita' manifatturiera) nel mese di novembre e' salito a 46,3 da 43,2 punti di ottobre risultando però inferiore alle attese degli addetti ai lavori, fissate su un indice pari a 47 punti. Negli Usa a ottobre l'indice principale PCE (prezzi al consumo esclusi alimentari e bevande) e' cresciuto dello 0,1% su base mensile, dopo la variazione nulla della rilevazione precedente. Lo stesso indice calcolato rispetto a un anno fa è cresciuto dell'1,6% dopo l'incremento dell'1,7% a settembre. La spesa personale è salita dello 0,3% a ottobre superiore alla rilevazione di settembre (+0,2%) mentre i redditi personali sono rimasti invariati risultando inferiori alle attese e alla rilevazione precedente (entrambi pari a +0,3%). Secondo quanto riportato dall'Istat, a novembre 2019, l'indice di fiducia dei consumatori italiani è peggiorato da 111,5 a 108,5 punti, mentre il clima di fiducia delle imprese, l'indice (IESI, Istat Economic Sentiment Indicator) è leggermente migliorato passando da 98,9 a 99,1.