Piazza Affari peggiore in Europa. Male bancari, petroliferi e BTP. FTSE MIB -0,76%.

*Mercati azionari europei poco mossi. Wall Street in parità: *a ridosso della chiusura delle borse europee S&P 500 +0,1%, NASDAQ Composite +0,1%, Dow Jones Industrial -0,1%. A Milano il FTSE MIB ha terminato a -0,76%, il FTSE Italia All-Share a -0,72%, il FTSE Italia Mid Cap a -0,38%, il FTSE Italia STAR a -0,40%.

*BTP in flessione, risale lo spread. *Il rendimento del decennale segna 0,93% (chiusura precedente a 0,86%), lo spread sul Bund segna 141 bp (da 133) (dati MTS). La scissione nel PD e la creazione del nuovo partito di Matteo Renzi potrebbe creare problemi di stabilità al governo Conte-bis (esecutivo ben visto dai mercati).

Tra i dati macroeconomici pubblicati in giornata segnaliamo che negli USA la Federal Reserve ha reso noto che nel mese di agosto la produzione industriale ha evidenziato una crescita dello 0,6% rispetto al mese precedente. Il dato ha battuto le aspettative (+0,2%) risultando in crescita dalla rilevazione precedente (-0,1%, rivisto al rialzo da -0,2%). Il tasso di utilizzo della capacita' produttiva si e' attestato al 77,9%, superiore alla rilevazione precedente e alle attese, fissate rispettivamente al 77,5% e al 77,6%. Negli USA l'indice NAHB (National Association of Home Builders) relativo alla fiducia dei costruttori edili riguardo al mercato immobiliare residenziale (nuove abitazioni monofamiliari) a settembre si è attestato a 68 punti, in crescita rispetto ai 67 di agosto (dato rivisto da 66) e superiore ai 66 attesi dagli analisti. In Germania e' stato reso noto che l'indice Zew, che misura la fiducia degli investitori istituzionali in merito alle aspettative sull'economia del paese tedesco, è ancora negativo a settembre, sebbene in ripresa dai minimi di agosto. Il dato si è attestato a -22,5 punti dai -44,1 di agosto a fronte di attese degli analisti pari a -38 punti. L'indice ZEW riferito alla fiducia sulle condizione attuali dell'economia del paese tedesco è invece sceso a -19,9 punti da -13,5 punti di agosto (consensus -15 punti). L'indice di fiducia relativo alle aspettative sull'economia di Eurolandia e' salito a -22,4 punti dai -44,1 punti di agosto risultando superiore al consensus pari a -37,4 punti.