Piazza Affari poco sopra la parità. Buzzi estende il rally, in rosso Unicredit. FTSE MIB +0,1%.

Il FTSE MIB segna +0,1%, il FTSE Italia All-Share +0,1%, il FTSE Italia Mid Cap -0,0%, il FTSE Italia STAR -0,0%.

BTP e spread incerti. Il rendimento del decennale segna 0,59% (chiusura precedente a 0,57%), lo spread sul Bund 113 bp (da 113) (dati MTS).

Mercati azionari europei in verde: EURO STOXX 50 +0,3%, FTSE 100 +0,1%, DAX +0,5%, CAC 40 +0,6%, IBEX 35 -0,4%.

Future sugli indici azionari americani positivi: S&P 500 +0,6%, NASDAQ 100 +0,5%, Dow Jones Industrial +0,6%. Le chiusure dei principali indici USA nella seduta precedente: S&P 500 +0,57%, NASDAQ Composite -0,61%, Dow Jones Industrial +1,44%.

Mercato azionario giapponese in rialzo, l'indice Nikkei 225 ha terminato a +1,60%. Borse cinesi contrastate: l'indice CSI 300 di Shanghai e Shenzhen ha chiuso a +1,77%, l'Hang Seng di Hong Kong a -0,52%.

Buzzi Unicem +2,1% estende il rally di ieri grazie allo scenario che vede un incremento della spesa pubblica negli USA grazie alla vittoria dei democratici nei ballottaggi in Georgia: per Buzzi gli Stati Uniti sono il mercato principale (quasi il 40%dei ricavi). Segnaliamo anche che LafargeHolcim +1,24% ha annunciato l'acquisto di Firestone Building Products da Bridgestone Americas per 3,4 miliardi di dollari (2,76 miliardi di euro).

Sale FCA +1,3%. Secondo indiscrezioni è stata costituita una fondazione di diritto olandese con l'obbiettivo di disincentivare scalate ostili a Stellantis, la newco derivante dalla fusione con PSA.

Debole Unicredit -0,9%. Secondo il Sole 24 Ore gli azionisti Delfin, Fondazione Cariverona e Fondazione CRT (hanno circa il 5% del capitale) stanno studiando un accordo per avere voce in capitolo nella nomina del nuovo a.d. che prenderà il posto dell'uscente Jean Pierre Mustier. Sempre secondo il quotidiano questi soci non sono favorevoli all'ipotesi di acquisizione di Banca MPS.

Banca MPS +0,3% in verde. Il titolo è al centro di molte voci, tutte relative a iniziative finalizzate ad agevolare la vendita della partecipazione di controllo in mano al Tesoro (il 64,23%). Le ultime indiscrezioni riferiscono della possibile cessione di crediti deteriorati per 14 miliardi di euro ad Amco a un prezzo di favore al fine di ripulire definitivamente il bilancio di Rocca Salimbeni e renderla appetibile.

Gli appuntamenti macroeconomici di oggi: alle 10:30 indice Markit PMI costruzioni Regno Unito, alle 11:00 indice fiducia consumatori, inflazione e vendite al dettaglio eurozona, inflazione Italia. Negli USA alle 14:30 bilancia commerciale e richieste settimanali sussidi disoccupazione, alle 16:00 indice ISM non manifatturiero.

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)