Piazza Affari positiva e spread in calo: voto decisivo per il governo al Senato. Stellantis sale ancora. FTSE MIB +0,5%.

Il FTSE MIB segna +0,5%, il FTSE Italia All-Share +0,5%, il FTSE Italia Mid Cap +0,2%, il FTSE Italia STAR -0,1%.

BTP e spread in miglioramento. Il rendimento del decennale segna 0,63% (chiusura precedente a 0,65%), lo spread sul Bund 114 bp (da 117) (dati MTS).

Oggi il premier Conte parlerà al Senato chiedendo la fiducia al governo. Dopo l'ampia maggioranza incassata ieri alla Camera dei Deputati la partita è ancora tutta da giocare. I numeri al Senato sono molto risicati: fino all'ultimo ci sarà incertezza sull'esito delle trattative per la ricerca dei voti necessari.

Mercati azionari europei in verde: EURO STOXX 50 +0,3%, FTSE 100 +0,4%, DAX +0,3%, CAC 40 +0,2%, IBEX 35 +0,3%.

Future sugli indici azionari americani in rialzo: S&P 500 +0,7%, NASDAQ 100 +0,9%, Dow Jones Industrial +0,5%. Le chiusure dei principali indici USA nella seduta precedente (venerdì 15 gennaio, ieri Wall Street chiusa per festività): S&P 500 -0,72%, NASDAQ Composite -0,87%, Dow Jones Industrial -0,57%.

Mercato azionario giapponese positivo, il Nikkei 225 ha terminato a +1,39%. Borse cinesi contrastate: l'indice CSI 300 di Shanghai e Shenzhen ha chiuso a -1,47%, l'Hang Seng di Hong Kong a +2,70%.

Stellantis +5,0% estende il rally dopo il brillante debutto in borsa di ieri. Il titolo del quarto produttore automobilistico al mondo approfitta dei buoni dati di vendita della controllate FCA e PSA Peugeot Citroen: a dicembre il mercato dell'auto nell'Unione Europea ha fatto segnare un calo delle immatricolazioni pari al 3,3% a/a, mentre i due gruppi hanno visto crescere le vendite del 9,3% e del 2,9% rispettivamente. Oggi Stellantis entrerà in contrattazione anche al NYSE, ieri chiuso per festività.

Positiva Unicredit +1,4%. Reuters riferisce, in base a quanto dichiarato da tre fonti vicine alla situazione, che la lista dei candidati alla poltrona dell'a.d. uscente Jean Pierre Mustier si sta restringendo in vista di una possibile nomina entro il 10 febbraio. I nomi che circolano sono quelli di Andrea Orcel e Fabio Gallia. Tra i possibili candidati c'era anche l'a.d. di Mediobanca, Alberto Nagel che però ha dichiarato a Spencer Stuart (la società che si occupa della selezione) di non essere disponibile.

Leonardo +1,4% in verde. Secondo Fitch il settore europeo dell'aerospazio e della difesa ha di fronte a se un periodo complesso dopo il pessimo 2020. Gli analisti prevedono condizioni leggermente migliori per i gruppi più esposti sulla difesa che sul commerciale.

Gli appuntamenti macroeconomici di oggi: alle 10:00 bilancia commerciale Italia e bilancia partite correnti eurozona, alle 11:00 indice ZEW (fiducia investitori istituzionali) Germania. Alle 22:00 negli USA acquisti netti att. finanziarie (l/term.).

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)