Piazza Affari positiva e spread in ulteriore miglioramento. Il dollaro sostiene le borse europee. FTSE MIB +1,0%.

Il FTSE MIB segna +1,0%, il FTSE Italia All-Share +1,0%, il FTSE Italia Mid Cap +0,9%, il FTSE Italia STAR +0,7%.

BTP e spread in ulteriore miglioramento dopo l'ottima performance di ieri. Il rendimento del decennale segna 0,83% (chiusura precedente a 0,89%), lo spread sul Bund 134 bp (da 140) (dati MTS).

Mercati azionari europei in ascesa: EURO STOXX 50 +1,3%, FTSE 100 +1,3%, DAX +1,3%, CAC 40 +1,4%, IBEX 35 +1,2%.

Euro sui minimi da fine luglio contro dollaro. EUR/USD al momento quota 1,1695 circa. Ieri il presidente della Fed, Jerome Powell, ha ribadito che la banca centrale USA farà tutto il possibile per tutto il tempo necessario per sostenere l'economia.

Future sugli indici azionari americani in lieve rialzo:* S&P 500 +0,2%, NASDAQ 100 -0,0%, Dow Jones Industrial +0,5%. Le chiusure dei principali indici USA nella seduta precedente: S&P 500 +1,05%, NASDAQ Composite +1,71%, Dow Jones Industrial +0,52%.

Mercato azionario giapponese poco mosso, l'indice Nikkei 225 ha terminato a -0,06%. *Borse cinesi sopra la parità: l'indice CSI 300 di Shanghai e Shenzhen ha chiuso a +0,36%, l'Hang Seng di Hong Kong al momento segna +0,0% circa.

Ottimo avvio per Snam +3,3% grazie alla decisione di Goldman Sachs di migliorare la raccomandazione sul titolo a buy.

Nexi, +3,0% a 17,6950 euro, guadagna ulteriore terreno dopo il +1,60% della seduta precedente. Ieri Kepler Cheuvreux aveva incrementato il target del titolo da 17 a 18 euro, confermando la raccomandazione buy.

In buona forma anche STM +2,9%, Moncler +2,7%, Poste Italiane +1,8%, Leonardo +2,5%, FCA +2,1%.

Atlantia +0,6% recupera dal rosso iniziale. Domani il cda dovrebbe fare il punto sulla scissione di AspI e sulla vendita di una quota di Telepass. Secondo il Sole 24 Ore il governo pretende il rispetto dell'intesa raggiunta a luglio e si prepara ad alzare i toni.

Debole DiaSorin -1,7% nonostante l'annuncio dell'estensione dell'attuale joint venture con FuYuan al Governo del distretto di Baoshan (Shanghai), due entità governative cinesi, con l'obiettivo di investire per l'apertura del primo sito di produzione e ricerca del Gruppo in territorio cinese, a Shanghai.

Molto bene OVS +10,4% che chiude il secondo trimestre 2020 con vendite rettificate in calo del 18% a/a, EBITDA rettificato sostanzialmente stabile ma con margine sulle vandite in progresso al 13,2% (da 11,2%). La quota di mercato è salita dall'8,0%di un anno fa all'8,1%.

Trevi Finanziaria Industriale +8,3% in forte progresso: Il primo semestre 2020 si è chiuso con EBITDA ricorrente a 34,3 milioni di euro +43% a/a, risultato operativo a 7,2 milioni da -13,0 milioni a giugno 2019, utile netto di Gruppo pari a 251,5 milioni da -25,7 milioni a giugno 2019 e posizione Finanziaria Netta totale pari a 251,0 milioni di Euro da 735,0 milioni a dicembre 2019.

Gli appuntamenti macroeconomici in programma oggi: alle 10:00 indici Markit PMI eurozona. Negli USA *alle 15:00 indice dei prezzi delle case, alle 15:45 indici Markit PMI, alle 16:00 intervento Powell, alle 16:30 scorte petrolio settimanali (EIA).

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)