Piazza Affari positiva, brillano TIM e Inwit. FTSE MIB +0,29%.

*Il FTSE MIB segna +0,29%, il FTSE Italia All-Share +0,38%, il FTSE Italia Mid Cap +1,07%, il FTSE Italia STAR +0,31%.

BTP deboli, sale lo spread.* Il decennale rende il 2,87% (+1 bp rispetto alla chiusura precedente), lo spread sul Bund segna 277 bp (+5 bp) (dati MTS).

*Mercati azionari europei sopra la parità: *Euro Stoxx 50 +0,2%, FTSE 100 +0,5%, DAX +0,4%, CAC 40 +0,3%, IBEX 35 +0,1%.

*Pochi minuti prima dell'apertura di Wall Street i future sui principali indici USA sono in verde: *S&P 500 +0,3%, NASDAQ Composite +0,3%, Dow Jones Industrial +0,3%.

Telecom Italia +2,5% in progresso dopo l'approvazione dei conti 2018 e del piano strategico 2019-2021. Equita e Banca Akros hanno confermato le rispettive raccomandazioni buy sul titolo. Sia i risultati che i target del piano non hanno riservato sorprese. Commenti positivi da parte degli analisti sull'accordo non vincolante siglato con Vodafone per sviluppare congiuntamente l'infrastruttura 5G e quindi valutare "l'opportunità di esplorare la potenziale integrazione" della controllata Inwit (+14,1%) con le circa 11.000 torri Vodafone in Italia, con l'obiettivo di "perfezionare uno o più accordi entro il 2019". L'operazione genererebbe "un'unica entità delle rispettive infrastrutture passive, per un totale di 22.000 torri in Italia".

Buone performance per i titoli industriali. L'indice EURO STOXX Industrials segna +0,8%. Focus sull'incontro di oggi pomeriggio a Washington tra Donald Trump ed il vice premier cinese Liu He sul dossier degli scambi commerciali USA-Cina. A Milano Buzzi Unicem +1,4%, STM +1,3%, Leonardo +1,2%, CNH Industrial +0,4%. Bene anche Prysmian +1,5%, dopo il -9,48% accusato ieri in scia alle notizie relative al progetto Western Link.