Piazza Affari positiva. Enel e auto in progresso, forte calo per Fincantieri. FTSE MIB +0,6%.

Il FTSE MIB segna +0,6%, il FTSE Italia All-Share +0,5%, il FTSE Italia Mid Cap +0,2%, il FTSE Italia STAR +0,5%.

BTP e spread poco mossi. Il rendimento del decennale segna 0,54% (chiusura precedente a 0,55%), lo spread sul Bund 110 bp (da 110) (dati MTS).

Mercati azionari europei positivi: EURO STOXX 50 +0,7%, FTSE 100 +0,3%, DAX +1,1%, CAC 40 +0,5%, IBEX 35 +0,1%.

Future sugli indici azionari americani in verde: S&P 500 +0,5%, NASDAQ 100 +0,5%, Dow Jones Industrial +0,4%. Le chiusure dei principali indici USA nella seduta precedente: S&P 500 +0,18%, NASDAQ Composite +0,50%, Dow Jones Industrial -0,15%.

Mercato azionario giapponese sopra la parità, l'indice Nikkei 225 ha terminato a +0,18%. Borse cinesi positive: l'indice CSI 300 di Shanghai e Shenzhen ha chiuso a +1,28%, l'Hang Seng di Hong Kong a +0,82%.

Bene gli automobilistici Pirelli +3,3% e FCA +1,2%. La presidente della commissione attività produttive della Camera, Martina Nardi, ha dichiarato che il governo intende estendere al 2021 le misure a sostegno del settore, ovvero degli incentivi all'acquisto di auto elettriche-ibride e veicoli benzina o diesel Euro 6.

Positiva Enel +1,3%. Secondo indiscrezioni di stampa oggi il cda potrebbe dare il via alla vendita a Macquarie della quota del 50% di Open Fiber.

Petroliferi in verde: il greggio accelera al rialzo e tocca i massimi da fine febbraio-inizio marzo. Il future febbraio sul Brent segna 51,65 $/barile, il future gennaio sul WTI segna 48,40 $/barile. Eni +0,6%, Tenaris +0,2%, Saipem +0,8%.

Fincantieri si conferma debole -4,3% dopo la brusca flessione accusata nel finale della seduta di ieri. I venditori sono entrati in azione dopo le indiscrezioni di Bloomberg secondo cui il gruppo della cantieristica navale sta studiando le opzioni disponibili per reagire al peggioramento della propria situazione finanziaria innescata dall'emergenza coronavirus. Tra le ipotesi sul tavolo c'è quella di un aumento di capitale da 1,5 miliardi di euro a inizio 2021. L'attuale capitalizzazione di mercato di Fincantieri è di 1,01 miliardi. Un portavoce del gruppo ha dichiarato a Bloomberg che la società sta valutando diverse operazioni straordinarie, come è solita fare, ma nessuna decisione è stata ancora presa. Nei primi nove mesi del 2020 i ricavi di Fincantieri sono in calo del 16,2% a/a, l'EBITDA di circa il 33% a/a, i nuovi ordini del 73% a/a. L'indebitamento finanziario netto al 30 settembre era pari a 1,425 miliardi di euro, sostanzialmente raddoppiato rispetto ai 736 milioni di fine 2019.

Gli appuntamenti macroeconomici di oggi: alle 11:00 inflazione eurozona, alle 13:00 riunione BoE. Negli USA alle 14:30 richieste settimanali sussidi disoccupazione, nuovi cantieri residenziali, licenze edilizie e indice Philadelphia Fed (manifatturiero).

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)