Spiccano i ribassi di Interpump (-2,6%), Nexi (-2,4%), Prysmian (-2,7%), Ferrari (-2,2%) e soprattutto Stmicroelectronics, che cede il 4% circa.

In contro tendenza invece Telecom Italia (+1,5%), Mediobanca (+2,2%), Banco BPM (+1,2%) ed Atlantia (+1,3%) che reagisce marginalmente dopo il crollo di ieri.

(AC - www.ftaonline.com)