Piazza Affari sotto la parità con Azimut e petroliferi. FTSE MIB -0,26%.

Mercati azionari europei negativi. Wall Street in verde: a ridosso della chiusura delle borse europee S&P 500 +0,4%, NASDAQ Composite +0,5%, Dow Jones Industrial +0,8%. A Milano il FTSE MIB ha terminato a -0,26%, il FTSE Italia All-Share a -0,25%, il FTSE Italia Mid Cap a -0,14%, il FTSE Italia STAR a -0,64%.

BTP in leggero rialzo: il decennale rende il 2,95% (-1 bp rispetto alla chiusura di ieri), lo spread sul Bund segna 270 bp (invariato) (dati MTS).

Per quanto riguarda i dati macroeconomici della giornata, negli USA i nuovi cantieri residenziali sono cresciuti a novembre passando a 1256 mila unita' da 1217 mila unita' (+3,2%). Il dato e' superiore alle attese degli analisti che si aspettavano un valore pari a 1225 mila unita'. In crescita del 5% le Licenze edilizie a 1328 mila unita' da 1265 mila unita' (consensus 1259 mila unita'). In Germania e' stato reso noto che l'indice IFO sul clima di fiducia delle imprese tedesche relativo al mese di dicembre si e' attestato a 101 punti, inferiore alle attese degli analisti (pari a 101,8 punti) e in calo rispetto alla rilevazione precedente fissata su un indice pari a 102 punti.

Azimut Holding (-6,23%) accelera al ribasso e tocca i minimi da fine 2012 in scia alla notizia delle dimissioni di Sergio Albarelli, a.d. e direttore generale, con effetto dal 25 gennaio 2019. La nomina del nuovo a.d. è prevista con l'assemblea degli azionisti di aprile 2019.

*Petroliferi in flessione a causa della debolezza del greggio, sceso sui minimi da oltre un anno. *I future febbraio segnano per il Brent 57,20 $/barile, per il WTI 47,60 $/barile. Deboli a Milano Tenaris -2,27%, Eni -1,05%. *Saipem +0,27% in controtendenza grazie a indiscrezioni di Reuters *(che cita due fonti vicine alla trattativa) secondo cui entro questa settimana dovrebbe essere firmato con la russa Novatek un contratto per la realizzazione di piattaforme offshore nell'ambito del progetto Arctic LNG 2 (gas naturale liquifatto). Secondo una delle fonti la commess ha un valore di circa 2,5 miliardi di euro.