Piazza Affari stabile: bancari volatili, bene Saipem, boom Tod's. FTSE MIB -0,03%.

Mercati azionari europei incerti. Wall Street poco mossa: a ridosso della chiusura delle borse europee S&P 500 +0,1%, Nasdaq Composite +0,1%, Dow Jones Industrial -0,1%. A Milano il FTSE MIB ha terminato a -0,03%, il FTSE Italia All-Share a +0,02%, il FTSE Italia Mid Cap a +0,38%, il FTSE Italia STAR a +0,27%.

Per quanto riguarda i dati macroeconomici della giornata, negli USA il Conference Board ha annunciato che l'indice trend dell'impiego (sintesi di otto indicatori del mercato del lavoro) è salito a 109,90 punti nel mese di luglio dai 108,70 punti del mese precedente. Ad agosto le aspettative economiche della zona euro sono migliorate per il secondo mese consecutivo. L'indice Sentix, che misura la fiducia degli investitori nel mese corrente, è salito ad agosto a 14,7 punti da 12, punti precedenti. Il Dipartimento dell'Economia e della Tecnologia tedesco ha reso noto che a giugno gli ordinativi industriali sono diminuiti del 4% rispetto al mese precedente, al di sotto delle attese degli analisti fissate su un decremento più moderato pari allo 0,3%.

Bancari sotto la parità: l'indice FTSE Italia Banche termina a -0,39%, l'EURO STOXX Banks a -0,4% circa. Sotto pressione a Milano Banco BPM (-5,95%) dopo le revisioni al ribasso dei target da parte della totalità dei broker dopo i conti del secondo trimestre 2018, periodo archiviato con risultati in netto miglioramento rispetto allo stesso periodo del 2017, ma in chiaroscuro se confrontati con le attese degli analisti. Il margine d'interesse sale a 1,280 miliardi di euro da 1,133, ben al di sopra degli 1,182 miliardi del consensus Bloomberg. I profitti (al netto di Badwill e Impairment su Avviamenti e Client Relationship) si attestano a 129,3 milioni di euro da -21 nel trim2 2017, contro i 160 del consensus.