Atlantia +2,57% estende il recupero di ieri nel giorno del cda chiamato a esaminare l'ipotesi di partecipare al salvataggio di Alitalia (no comment ieri da un portavoce): si parla di una manifestazione di interesse per una quota pari al 35-40% della newco Nuova Alitalia (un investimento di circa 300 milioni di euro). Atlantia potrebbe essere affiancata dal gruppo Toto o dall'imprenditore colombiano German Efromovich. Intanto Ed Bastian, a.d. di Delta Airlines, ha dichiarato di voler investire circa 100 milioni di dollari per acquistare il 10% di Alitalia. Il governo vuole chiudere il dossier entro lunedì 15.

Pirelli&C +2,26% guadagna terreno in scia ai commenti positivi del viceministro dell'Economia, Massimo Garavaglia, riguardo al modello seguito dal produttore di pneumatici nei rapporti con la Cina e con l'azionista di riferimento ChemChina. Segnaliamo anche che Pirelli presenterà due novità in occasione dell'appuntamento USA del mondiale SBK, in programma questo fine settimana sulla pista di Laguna Seca.

Bene Prysmian +2,04% a 18,73 euro. Banca IMI incrementa il target da 18,50 a 21,00 euro. La decisione arriva dopo il roadshow tenuto dal gruppo a Parigi. Gli analisti prevedono dati in miglioramento nel secondo trimestre. Prysmian ha annunciato a fine mattinata l'accelerazione dell'integrazione di General Cable in Sud America e l'inaugurazione del nuovo headquarter regionale di Sorocaba, nella provincia di San Paolo, in Brasile.

*In rialzo le utility *grazie alla flessione dei rendimenti: molto bene Snam +1,20% ed Enel +1,31% a 6,51 euro grazie a Credit Suisse che ha confermato il giudizio outperform e incrementato il target da 6,50 a 7,00 euro.

Positivi i petroliferi anche se sotto i massimi visti in mattinata in scia alla leggera flessione del greggio, salito oggi sui livelli più elevati da fine maggio grazie ai dati EIA sulle scorte USA pubblicati ieri pomeriggio. Tenaris +1,83%, Eni +0,64%, Saipem +0,07%.