Piazza Affari tonica in avvio con ok FDA a vaccino Pfizer e trattative Brexit. FTSE MIB +1,0%.

Il FTSE MIB segna +1,0%, il FTSE Italia All-Share +0,9%, il FTSE Italia Mid Cap +0,6%, il FTSE Italia STAR +0,5%.

BTP e spread stabili. Il rendimento del decennale segna 0,56% (chiusura precedente a 0,56%), lo spread sul Bund 118 bp (da 118) (dati MTS).

Mercati azionari europei positivi: EURO STOXX 50 +0,8%, FTSE 100 +0,3%, DAX +0,8%, CAC 40 +0,8%, IBEX 35 +1,2%.

Future sugli indici azionari americani in rialzo: S&P 500 +0,5%, NASDAQ 100 +0,3%, Dow Jones Industrial +0,7%. Le chiusure dei principali indici USA nella seduta precedente: S&P 500 -0,13%, NASDAQ Composite -0,23%, Dow Jones Industrial +0,16%.

Mercato azionario giapponese in verde, l'indice Nikkei 225 ha terminato a +0,30%. Borse cinesi contrastate: l'indice CSI 300 di Shanghai e Shenzhen ha chiuso a +0,92%, l'Hang Seng di Hong Kong a -0,44%.

Mercati azionari tonici a inizio ottava grazie alle notizie del fine settimana: l'ok della FDA americana all'utilizzo e quini alla distribuzione immediata del vaccino Pfizer-BioNTech e lo spostamento in avanti (senza data precisa) del termine per le trattative sulla Brexit.

Settore auto in rialzo. L'indice EURO STOXX Automobiles & Parts segna +1,4%. A Milano FCA +2,6%, Pirelli +2,2%, Brembo +1,9%.

Leonardo +1,2% recupera dopo le flessioni viste la scorsa settimana a causa del rischio di Brexit senza accordo. Secondo le ultime indiscrezioni il termine per le trattative, ovvero ieri, è stato spostato in avanti di comune accordo ma senza una data precisa. La Brexit scatta il 1° gennaio, quindi i parlamenti UE e Regno Unito dovranno approvare l'eventuale accordo entro il 31 dicembre. Leonardo è particolarmente sensibile alle notizie sul tema a causa della sua presenza oltremanica e dell'importanze della partecipazione britannica ai progetti aerospaziali-difesa.

Atlantia -3,0% in netta flessione. Secondo La Stampa la cordata CDP-Blackstone-Macquarie ha abbassato il valore di Autostrade per l'Italia a 7,5 miliardi di euro dagli 8,5-9,5 indicati in precedenza.

Debole DiaSorin -0,9% penalizzata dall'ok della FDA americana all'utilizzo e quini alla distribuzione immediata del vaccino Pfizer-BioNTech. DiaSorin si muove in controtendenza rispetto alle notizie positive sui vaccini in quanto è attiva nella produzione di test molecolari (i tamponi) per rilevare la positività al virus.

Positiva Mediaset +2,6% dopo che la Commissione UE ha sostanzialmente bocciato l'emendamento al Decreto Ristori con cui si impediva a Vivendi la scalata al gruppo di Cologno Monzese. La decisione fa aumentare l'attitudine speculativa del titolo.

Gli appuntamenti macroeconomici di oggi: alle 11:00 produzione industriale eurozona.

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)