Il FTSE MIB segna +0,72%, il FTSE Italia All-Share +0,68%, il FTSE Italia Mid Cap +0,3%, il FTSE Italia STAR +0,17%.
Circa due ore dopo l'apertura di Wall Street i principali indici americani sono contrastati: S&P 500 -0,31%, Nasdaq Composite +0,14%, Dow Jones Industrial -0,48%. Nel pomeriggio il dato sulle nuove richieste di sussidi di disoccupazione nella settimana terminata il 20 novembre si è attestato a 778 mila unità, superiore alle attese (730 mila) e al dato della settimana precedente (748 mila unità). Il Dipartimento del Commercio USA ha reso noto che nel mese di ottobre la domanda preliminare di beni durevoli è cresciuta dell'1,3% su base mensile dal +1,5% precedente, a fronte di un incremento atteso dello 0,5%. La Bilancia commerciale dei beni ad ottobre si è attestata -80,29 $mld dai precedenti -79,36 miliardi di dollari, mentre il dato preliminare di ottobre sulle scorte all'ingrosso è apparso peggiore delle attese, attestandosi a +0,9% a fronte di un valore atteso pari a +0,4% come il precedente.L'Indici di fiducia dei consumatori (Univ. Michigan) a novembre è risultato pari a 76,9 punti, di poco inferiore ai 77 previsti, mentre le vendite di nuove abitazioni ad ottobre sono state superiori alle attese, diversamente dal dato sui redditi personali, sceso dello 0,7% a fronte di un consensus pari a +0,4%.
A Milano Acquisti su Inwit +4,16%. A inizio settimana l'ufficio studi di Deutsche Bank ha confermato la raccomandazione buy sul titolo e incrementato il target da 12,50 a 13,00 euro. Secondo gli analisti si tratta di una "storia" sottovalutata dal mercato.
Titoli del risparmio gestito in buona forma: Banca Generali +2,32%, Azimut Holding +3,29%, Banca Mediolanum +2,62%. Oggi Assogestioni ha comunicato che a ottobre l'industria del risparmio gestito ha totalizzato una raccolta netta pari a circa 3 miliardi di euro, grazie in particolare al risultato registrato dai fondi di lungo termine (+4,3 mld). Questo dato ha portato il saldo delle sottoscrizioni del sistema da inizio anno a +17,3 mld. Il patrimonio gestito si è assestato vicino ai suoi massimi storici a 2.334 mld. Il 48,7% delle masse (1.137 mld) è rappresentato dalle gestioni collettive, mentre il restante 51,3% (1.198 mld) è investito nei mandati.
Bene Telecom Italia +2,18%. Il titolo sale sui massimi da metà settembre in scia alle dichiarazioni dell'a.d. di Enel +0,82% Francesco Starace rese ieri durante la presentazione del nuovo piano industriale. Il manager ha affermato di essere disposto a cedere la quota del 50% di Open Fiber "quando ci sarà un'opportunità in linea con i nostri interessi" e una decisione in tal senso potrebbe essere presa nelle prossime settimane. L'uscita di Enel da OF rappresenta un passaggio determinante per la creazione della rete unica in fibra.
Prysmian +2,27% positiva con il lancio di un nuovo progetto volto ad accelerare la sua corsa verso l'azzeramento delle emissioni nette di CO2. Entro il 2022 il gruppo prevede di investire circa 450 milioni di euro per migliorare ulteriormente la sostenibilità della propria organizzazione e supply chain e accelerare lo sviluppo di tecnologie in cavo, asset e servizi all'avanguardia.
Deboli i titoli delle banche che potrebbero essere coinvolte nel prossimo giro di aggregazioni: Banco BPM -0,34%, BP Sondrio -1,67% e soprattutto Banca MPS -4,15%. I 5 Stelle avrebbero preparato un emendamento finalizzato a limitare la norma che il Tesoro intende adottare per agevolare le fusioni bancarie mediante conversione delle DTA (le imposte differite) in crediti di imposta.
Inverte rotta Autogrill -6,81% dopo il +7,51% messo a segno ieri e il quasi +100% da fine ottobre (toccati i massimi da giugno). Il gruppo ieri ha raggiunto un accordo per la cessione alla spagnola Areas del 100% delle proprie attività spagnole gestite tramite Autogrill Iberia Slu per 12 milioni di euro (enterprise value).
Aeffe +17,7% tocca i massimi da giugno grazie all'accordo con Chiara Ferragni. La controllata Velmar ha ottenuto una licenza pluriennale per la produzione e distribuzione globale delle collezioni intimo e beachwear. La prima collezione, frutto della nuova collaborazione, sarà quella dedicata alla FALLWINTER 2021/22.

(AC - www.ftaonline.com)