In una seduta complessivamente positiva per l'Asia (Tokyo il Nikkei 225 ha guadagnato lo 0,73%), le piazze cinesi vanno in controtendenza, nonostante il costante allentarsi delle tensioni commerciali tra Washington e Pechino. In chiusura Shanghai Composite e Shanghai Shenzhen Csi 300 segnano infatti flessioni dello 0,28% e dello 0,34% rispettivamente, contro il calo dello 0,23% dello Shenzhen Composite. In negativo anche Hong Kong: l'Hang Seng perde lo 0,24% (fa peggio l'Hang Seng China Enterprises Index, sottoindice di riferimento nell'ex colonia britannica per la Corporate China, deprezzatosi dello 0,36%).

(RR - www.ftaonline.com)