In una seduta contrastata per l'Asia (Tokyo è rimasta chiusa per la celebrazione del Keir? no Hi, la festa del Rispetto per gli anziani), le piazze cinesi si allineano alla tendenza mista, per altro condizionata in negativo proprio dai dati macroeconomici in arrivo da Pechino. Al termine delle contrattazioni lo Shanghai Composite limita allo 0,02% il suo declino, contro flessioni dello 0,37% e dello 0,02% rispettivamente per Shanghai Shenzhen Csi 300 e Shenzhen Composite. Male Hong Kong: l'Hang Seng perde infatti lo 0,83% (fa meglio l'Hang Seng China Enterprises Index, sottoindice di riferimento per la Corporate China, deprezzatosi comunque dello 0,56%). In precedenza era stato invece dello 0,64% il rialzo del Kospi di Seoul, reduce da due sedute di stop per la celebrazione del Chuseok (festività legate al calendario lunare).

(RR - www.ftaonline.com)