In rosso e in controtendenza il titolo di Pininfarina a Milano: l'azione cede al mercato il 3,01% del proprio valore e si riporta a 1,41 euro. Il cda di ieri del gruppo ha deliberato di sottoporre alla prossima assemblea straordinaria la proposta di un aumento di capitale da massimi Euro 26.532.528.

"La proposta di Aumento di Capitale - riporta la nota della società - è finalizzata al completamento del riequilibrio finanziario di Pininifarina in linea con quanto previsto dal nuovo piano industriale e finanziario 2016–2020, con proiezioni fino al 2025 - approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 27 novembre 2015 e attestato ai sensi dell'art. 67, comma 3, lettera d), della Legge Fallimentare (il "Piano di Risanamento") – nonché in esecuzione dell'accordo di investimento sottoscritto in data 14 dicembre 2015 tra Pincar S.r.l. in liquidazione – alla data azionista di controllo di Pininfarina – e Mahindra & Mahindra Limited *e *Tech Mahindra Limited".

Il prezzo di emissione delle nuove azioni sarà determinato dal cda tenendo conto delle condizioni generali del mercato e dell'andamento del titolo Pininfarina e considerata la prassi di mercato. Il socio di maggioranza di Pininfarina, PF Holdings BV, titolare del 76,1368% del capitale sociale, ha assunto l'impegno alla sottoscrizione dell'Aumento di Capitale per un importo non inferiore a Euro 20.000.000. A questo proposito si fa presente che PF Holdings BV ha concesso alla Società un finanziamento, a condizioni di mercato, per un importo pari a Euro 16.000.000, con il diritto di potere utilizzare a propria discrezione tale somma per sottoscrivere l'Aumento di Capitale mediante compensazione.

(GD)