Il gruppo Pininfarina ha chiuso l'esercizio 2020 con una perdita netta di 24,4 milioni di euro contro il rosso di 23,1 milioni dell'esercizio 2019. Il valore della produzione è diminuito del 26% a 67 milioni di euro mentre il margine operativo lordo si è attestato a -7,1 milioni (-1,7 milioni nel 2019). A fine 2020 la posizione finanziaria netta è positiva per 2,4 milioni di euro rispetto al valore negativo di 12 milioni al 31 dicembre 2019. Gli amministratori ritengono che

Secondo gli amministratori, sussiste una rilevante incertezza con riferimento al raggiungimento degli obiettivi di volume della produzione e marginalità ipotizzate nelle previsioni, dipendenti dalla ripresa nel medio termine del mercato in cui operano la Società ed il Gruppo e dal buon esito delle azioni poste in essere e necessarie alla creazione delle condizioni per il ritorno all'equilibrio economico, la quale può far sorgere dubbi significativi sulla capacità del Gruppo e della Società di continuare ad operare sulla base del presupposto della continuità aziendale.

Evoluzione prevedibile della gestione
Le previsioni per il 2021, in base alle attuali evidenze dei settori di business in cui il gruppo Pininfarina si trova ad operare, indicano un Valore della produzione in linea con quanto consuntivato nel 2020, un risultato operativo e un risultato netto ancora negativi.

(RV - www.ftaonline.com)