Il Consiglio di Amministrazione di Pininfarina S.p.A. ("Pininfarina" o la "Società") ha preso atto ed approvato la lettera ricevuta da PF Holdings B.V. ("PF Holdings" o la "Controllante") (a) in data 13 novembre 2020, mediante la quale quest'ultima ha manifestato l'impegno di (i) estinguere il finanziamento concesso da PF Holdings alla Società e approvato dal Consiglio di Amministrazione il 25 febbraio 2020, pari ad Euro 20.000.000,00 (venti milioni/00, il "Finanziamento", il cui documento informativo è stato pubblicato dalla Società in data 28 febbraio 2020 ed al quale si rinvia), che, ad oggi, non è stato utilizzato dalla Società; e (ii) fornire risorse finanziarie alla Società per un ammontare equivalente al Finanziamento (i.e. Euro 20.000.000,00), a titolo di versamento in conto futuro aumento di capitale (l'"Operazione"); (b) in data 23 novembre 2020, con la quale, in aggiunta a quanto indicato nella precedente lettera, la Controllante ha precisato che il versamento in conto futuro aumento di capitale per un importo pari ad Euro 20.000.000,00 (venti milioni/00) è irrevocabile e sarà eseguito entro il 27 novembre 2020. L'Operazione si configura quale operazione con parti correlate di "Maggiore Rilevanza", ai sensi dell'Allegato 3 al Regolamento Consob 17221/2010 (il "Regolamento"), in quanto: i) la Controllante rappresenta una parte correlata della Società ai sensi dell'art. 3.1, lett. a), punto (i) del "Regolamento in materia di Operazioni con Parti Correlate", adottato da Pininfarina (la "Procedura"), in quanto detiene una partecipazione complessiva pari al 76,15% del capitale sociale della Società; ii) l'indice di rilevanza del controvalore dell'Operazione – rappresentato dal rapporto tra l'importo dell'Operazione e la capitalizzazione della Società rilevata alla chiusura dell'ultimo giorno di mercato aperto compreso nel periodo di riferimento del più recente documento contabile periodico pubblicato (in questo caso il Resoconto Intermedio di Gestione al 30 settembre 2020 approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 13 novembre 2020) –, supera la soglia del 2,5% individuata nell'Allegato 3 al Regolamento. L'Operazione è volta a dotare Pininfarina delle risorse finanziarie necessarie al fine di incrementare, anche in considerazione di operazioni future, il patrimonio netto della Società, ed è da interpretarsi anche alla luce delle risultanze del "Resoconto Intermedio di Gestione al 30 settembre 2020" approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 13 novembre 2020 (pubblicato il 14 novembre 2020 sul sito internet della Società e al quale si rinvia). Il Comitato per le Operazioni con Parti Correlate della Società (il "Comitato"), chiamato ad esprimersi sull'Operazione, in conformità al Regolamento ed alla Procedura, è stato coinvolto sin dalla fase iniziale delle trattative e nella fase istruttoria dell'Operazione, ricevendo un flusso informativo periodico da parte del management sull'evoluzione delle attività poste in essere dalla Società con riferimento all'Operazione stessa. In data 20 novembre 2020, il Comitato ha rilasciato il proprio parere circa la sussistenza dell'interesse della Società al compimento dell'Operazione, della sua convenienza, e della correttezza delle condizioni applicate (il "Parere"). Il documento informativo relativo all'Operazione, redatto ai sensi dell'art. 5 del Regolamento Consob e dell'art. 7 della Procedura, unitamente al Parere, verrà messo a disposizione del pubblico nei termini di legge, presso la sede sociale della Società e sul sito internet della Società all'indirizzo www.pininfarina.it nella sezione "Investor Relations/Documenti Informativi", e sul meccanismo di stoccaggio denominato "eMarketStorage" (www.emarketstorage.com).

(RV - www.ftaonline.com)