Il rimbalzo messo a segno oggi da Piazza Affari è stato sfruttato a dovere da Pirelli che è riuscito a fare meglio dell'indice di riferimento. Dopo aver ceduto ieri oltre mezzo punto percentuale, il titolo è salito oggi dell'1,55% a 6,424 euro, con circa 850mila azioni trattate, contro la media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a circa 2,2 milioni di pezzi.
Secondo quanto segnala il Sole 24 Ore, Intesa Sanpaolo starebbe valutando il rientro in Camfin, azionista di Pirelli, con una quota fino al 10% del capitale.
Per gli analisti di Equita SIM resterebbero da chiarire le modalità: in caso di cash injection si rafforzerebbe la struttura finanziaria, anche in vista dell’annunciato acquisto fino al 2% di Pirelli.
Immutata la view positiva sul titolo che secondo la SIM milanese è da acquistare con un prezzo obiettivo a 8,3 euro.