Seduta decisamente brillante oggi per Pirelli che, dopo aver guadagnato quasi due punti percentuali ieri, ha allungato il passo oggi, chiudendo la sessione con un poderoso rally che lo ha portato ad occupare la prima posizione nel panier del Ftse Mib.
Il titolo ha terminato gli scambi a 6,068 euro, con un vantaggio del 6,12% e volumi di scambio sostenuti, visto che a fine sessione sono transitate sul mercato oltre 4 milioni di azioni, più del doppio della media degli ultimi 30 giorni pari a circa 1,75 milioni di pezzi.
Pirelli ha catalizzato gli acquisti sulla scia dei conti diffusi ieri da Michelin che, come evidenziato da Equita SIM, ha archiviato il 2018 con numeri migliori delle stime.
In pratica secondo gli esperti non c'era bisogno di lanciare il profit warning a ottobre, mentre la guidance per l'anno in corso è coerente con le attese.
Per gli analisti di Mediobanca Securities le indicazioni arrivate da Michelin con riferimento al 2018 e al 2019 riflettono le attese sul fatto che Pirelli possa registrare un trend debole per gli pneumatici mass-market che potrebbe essere bilanciato da un andamento migliore per il segmento Premium.
Non cambia la strategia di Mediobanca che su Pirelli mantiene invariata la raccomandazione "outperform", con un prezzo obiettivo a 7,4 euro.