Il presidente della Federal Reserve, Jerome Powell, minimizza gli effetti di una eventuale una guerra commerciale ritenendo che non possano minare la ripresa globale. Parlando dinnanzi al Congresso Usa, Powell ha sottolineato come l'economia sia su livelli massimi da "diversi anni" grazie a un mercato del lavoro solido e a una inflazione stabile intorno all'obiettivo della Fed del 2%. La Fed non è mai stata così vicina dal raggiungere due dei suoi obiettivi politici stabiliti dopo la profonda crisi finanziaria e la recessione di dieci anni fa.
Le scelte di politica monetaria dovranno dunque riflettere un'economia in rafforzamento e l'aumento dei tassi non dovrà essere troppo repentino per non indebolire la crescita, ha poi aggiunto Powell.
A giugno, la Fed ha alzato i tassi di un quarto di punto, per la seconda volta nel 2018, a 1,75-2%, ma potrebbe continuare il tapering nel corso dell'anno.

(CC - www.ftaonline.com)