Prima Industrie (+9,09%) balza sui massimi del 13 novembre a 16,68 euro, allineati ai top di luglio, segnalando l'intenzione di prolungare la reazione partita a ottobre verso il target del doppio minimo disegnato a partire da area 11,30, in area 17,60 circa. Le attese di rialzo verrebbero minacciate da flessioni sotto 14,50, per target negativi a quota 13,50.

(CC - www.ftaonline.com)