Il Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo, riunitosi in data 3 settembre 2019, ha deliberato di sottoporre all'approvazione dell'*Assemblea Straordinaria dei Soci *– che sarà convocata per la data del 4 ottobre 2019:

  • l'attribuzione al Consiglio di Amministrazione di una delega, ai sensi dell'art. 2443 Cod.Civ., ad aumentare il capitale sociale, in via inscindibile e a pagamento, per un importo complessivo di Euro 600 milioni, con esclusione del diritto di opzione e da offrire in sottoscrizione *esclusivamente ad investitori qualificati *ai sensi dell'art. 2441, comma 5, Cod.Civ. e a Salini Costruttori ("Delega");

  • l'approvazione delle modifiche statutarie connesse e conseguenti a quanto sopra nonché le ulteriori volte a riflettere le intese fra Salini Costruttori, Salini Impregilo e CDP Equity in merito al governo societario di Salini Impregilo e protese al miglior raggiungimento degli obiettivi inerenti il "Progetto Italia", secondo quanto comunicato al mercato in data 2 agosto 2019 e successivamente, ai sensi delle disposizioni in materia di pattuizioni parasociali di cui all'art. 122 del D.Lgs. 58/1998, in data 7 agosto 2019.

Le suddette proposte si inseriscono nel più ampio contesto del progetto di rafforzamento del settore nazionale delle grandi opere e delle costruzioni denominato "Progetto Italia", che è parte del più ampio Piano Industriale della Società relativo al triennio 2019?2021 e nell'ambito del quale è previsto che la Società rivesta un ruolo centrale.

Si rammenta in particolare, a tale proposito, l'intervenuta presentazione di un'offerta per l'acquisizione della partecipazione di controllo in Astaldi S.p.A., a seguito della quale detta società, in data 5 agosto u.s., è stata ammessa alla procedura di concordato preventivo in continuità aziendale diretta. Si segnala in ogni caso che il lancio dell'aumento di capitale avverrà, ove ne ricorrano le condizioni, nell'interesse di Salini Impregilo stessa.