Prosegue la correzione fisiologica di Azimut Holding -3,6% dopo il forte progresso messo a segno a partire dai minimi di fine 2018 e in scia alla pubblicazione giovedì scorso dei risultati del primo trimestre 2019, in netto rialzo e superiori alle attese. I ricavi consolidati sono pari a 247,5 milioni di euro (in forte progresso rispetto a 182,3 milioni nel 1Q18 e meglio del consensus Bloomberg pari a 240,6), l'EBIT balza a 101,2 milioni (da 38,8 milioni, consensus 93,9), l'utile netto sale del 244% a/a a 90,9 milioni (da 26,4 milioni, consensus 85,3). La reazione del titolo dopo risultati eccellenti potrebbe sembrare illogica ma è bene ricordare che il titolo è reduce da un rally che da fine gennaio ha determinato un progresso di oltre l'80%: appare quindi fisiologico che siano scattate le prese di profitto.

(SF - www.ftaonline.com)