Prysmian ha toccato il 19 febbraio in area 24,85 il lato alto del canale crescente che parte dai minimi di maggio 2019 avviando poi una flessione. Solo la rottura, confermata in chiusura giornaliera, di quella quota permetterebbe l'estensione del rialzo verso 26,06/26,22, massimi di marzo e maggio 2018. Sotto 23,65 attesi invece ribassi verso la linea mediana del canale citato, passante a 22,70 euro circa.

(AM - www.ftaonline.com)