I bancari estendono il rally delle ultime sedute, favoritidal rimbalzo dei BTP e dalle dichiarazioni di Benoit Coeurè di venerdì: ilmembro consiglio esecutivo della BCE ha affermato che una delle possibilirisposte dell'Eurotower al rallentamento economico dell'eurozona è il lancio diuna nuova operazione Tltro. Unicredit si e' spinta fino a 11,588 euro dopo averterminato lunedi' a 11,224 euro. I prezzi hanno inviato nelle ultime sedutealcuni segnali di forza degni di nota, per primo la rottura il 13 febbraio a10,75 della trend line ribassista disegnata dal top di maggio (testata nelledue sedute successive con funzione di supporto), poi venerdi' a 11,06 il latoalto del canale orizzontale disegnato dai minimi di fine dicembre, una figuraassimilabile ad un doppio minimo (anche se forse non da manuale per via dellaleggera inclinazione positiva della fascia), infine il superamento lunedi' a11,27 della media mobile esponenziale a 100 sedute, tagliata al ribasso il 16maggio scorso e da allora dimostratasi in piu' occasioni una solida resistenzadurante i tentativi di rimbalzo. A questo punto iniziare a credere nellapossibilita' di un rimbalzo esteso che corregga una buona porzione almenodell'ultima fase ribassista, quella partita da area 18,25, e' possibile.Volendo eccedere sul lato della prudenza si potrebbe attendere il superamentodegli stessi riferimenti anche sul grafico di forza relativa nei confrontidell'indice Ftse Mib: la curva di forza relativa ancora non ha superato latrend line che scende dai massimi di aprile/maggio che e' coincidente con lasua media mobile esponenziale a 100 giorni. Perche' questo accada sara'necessario una rialzo relativo di Unicredit rispetto all'indice di almenol'8,5%, ovvero Unicredit dovra' sovraperformare nelle prossime sedute il FtseMib dell'8,5% circa perche' si realizzi questa importante conferma cheaprirebbe la strada a movimenti di rialzo di medio periodo almeno (la tendenzadel grafico di forza relativa e' di norma piu' affidabile e stabile rispetto aquella del grafico dei prezzi quindi un segnale da quel lato fornirebbe moltacredibilita' al quadro rialzista). Nel frattempo, oltre 11,60, resistenze a12,82 e a 13,52 (gap del 28 settembre). Solo il ritorno al di sotto di area 11metterebbe in discussione i segnali di forza inviati nelle ultime sedute. SuUnicredit Megatrader (www.megatrader.it) ha posizione "long"rialzista dal 12 febbraio, assunta a 10,43 euro. La valutazione sintetica dianalisi tecnica per il titolo e' di 5 stelle su 5.