Qualcomm ha comunicato mercoledì, dopo la chiusura di Wall Street, risultati relativi al quarto trimestre del suo esercizio in frenata ma complessivamente migliori rispetto alle attese e ha fornito un outlook solido sull'attuale periodo. Nei tre mesi i profitti netti sono crollati da 1,6 miliardi, pari a 1,07 dollari, a 168 milioni, e 11 centesimi. Performance che il produttore Usa di chip ha attribuito "alle azioni legali intraprese da Apple e dai suoi fornitori". Su base rettificata l'eps si è attestato a 92 centesimi, a fronte di ricavi in declino da 6,18 a 5,91 miliardi di dollari. Il consensus di FactSet era invece per 81 centesimi di utile e 5,8 miliardi di giro d'affari. Per l'attuale trimestre Qualcomm ha dichiarato di escludere dalla guidance le stime sulle vendite legate a Apple, proprio a causa dei contenziosi, e la previsione è di un eps rettificato di 1,19 dollari su 6 miliardi di ricavi. Anche in questo caso sopra al consensus: le stime degli analisti erano infatti per 91 centesimi e 5,8 miliardi rispettivamente. Qualcomm, che già aveva chiuso in rally del 4,80% mercoledì, ha toccato un progresso superiore al 2% nel mercato esteso a Wall Street.

(RR - www.ftaonline.com)