Il Consiglio di Amministrazione di Radici Pietro Industries & Brands S.p.A. (di seguito la "Società") – attiva nel settore della pavimentazione tessile di alta gamma e lusso e specializzata nella produzione e distribuzione (i) di rivestimenti tessili di alto contenuto tecnologico, sia tessuti che non tessuti, con elevato grado di personalizzazione e (ii) di erba artificiale per utilizzo sportivo e decorativo – ha approvato la relazione finanziaria semestrale consolidata al 30 giugno 2020, attualmente in corso di revisione contabile limitata volontaria da parte della Società di Revisione.

  • Ricavi a Euro 19,36 milioni (- 36% rispetto ad Euro 30,27 al 30 giugno 2019)
  • Ebitda a Euro 0,37 milioni (- 85,8% rispetto ad Euro 2,57 al 30 giugno 2019)
  • EBITDA (%) sui ricavi pari all'1,9% (- 78% rispetto all'8,5% al 30 giugno 2019)
  • RISULTATO NETTO pari ad una perdita di Euro 1,04 milioni (Euro 0,66 milioni al 30 giugno 2019)
  • PATRIMONIO NETTO pari ad Euro 32,55 milioni (-5,2% rispetto ad Euro 33,78 milioni al 31 dicembre 2019)
  • Posizione Finanziaria Netta negativa per Euro 19,73 milioni (+5,10% rispetto ad Euro 18,773 al 31 dicembre 2019 - dato normalizzato -)

L'amministratore Delegato Ivan Palazzi commenta: "Il risultato raggiunto nel primo semestre 2020 risulta principalmente influenzato dalla sospensione per cinque settimane delle attività produttive causate dall'emergenza sanitaria, che ha coinvolto anche alcuni principali clienti della Società. Il Gruppo, reagendo con tempestività e spirito di trasparenza, ha predisposto un Piano industriale su base triennale. Nel Piano sono contenute stime e obiettivi di risultato, che ad oggi possiamo confermare che si stanno raggiungendo. I risultati ottenuti a livello di fatturato al 30 giugno 2020 – sebbene si registri una riduzione del 36% rispetto al periodo precedente – risultano essere superiori del 10% rispetto a quelli stimati nel Piano e tale dato è sostanzialmente confermato anche alla data odierna. Le performance registrate nei settori Automotive e Sportivo alla data odierna risultano decisamente migliori rispetto alle previsioni contenute nel Piano. L'attuale portafoglio degli ordini conferma la ripresa dei due citati settori, a riprova della strategica diversificazione dei prodotti e dei mercati. Inoltre, grazie alle attività di ricerca e sviluppo, ritenute da sempre strategiche, abbiamo raggiunto un importante risultato con la ideazione di prodotti di pavimentazione tessile denominati Virex, in grado di abbattere in caso di contaminazione sia la carica virale del Covid 19 fino al 99,9%, sia la carica di eventuali batteri che si possono manifestare sui nostri prodotti. Questa innovazione ci potrebbe consentire di acquisire nuove quote di mercato nei settori residenziale & contract, marine e automotive e di accelerare ulteriormente il raggiungimento dei risultati previsti nel piano. Pertanto, riteniamo che il Gruppo, affrontando l'emergenza sanitaria, stia cogliendo nuove opportunità di business.

Evoluzione prevedibile della gestione del Gruppo
Come già comunicato al mercato, la strategia che la Società intende perseguire, ed i connessi obiettivi del Piano, prevedono, quanto ai settori residenziale & contract, marine e automotive, lo sviluppo di (i) prodotti antibatterici ed antivirali, (ii) prodotti a basso impatto ambientale attraverso l'utilizzo di materie prime riciclate e rigenerate post industriale e post consumer, (iii) prodotti ecocompatibili che rispondono alle esigenze della economia circolare. Le innovazioni di prodotto di pavimentazione tessile, ottenuti da fibra naturale e sintetica ed in grado di potere ridurre la carica virale del Covid-19, risultano coerenti con gli obiettivi dichiarati dalla Società al mercato e consentiranno alla Società di aggredire quote di mercato. Alla luce dei risultati fino ad ora raggiunti e proseguendo in tutte le ulteriori strategie di business sottese al Piano, e tenuto conto dell'andamento della gestione che alla data odierna risulta superiore in termini di fatturato di circa il 10% rispetto a quanto previsto dal Piano, gli amministratori della Società ritengono di potere raggiungere i risultati economici e finanziari previsti per il 31 dicembre 2020.

(RV - www.ftaonline.com)