Reddito di Cittadinanza, rischio stop pagamenti a ottobre: la paura, verrebbe da dire appunto, fa novanta. Perché secondo quanto ha comunicato oggi l'Inps, alle 8 di questa mattina risultavano già 264.637 le autocertificazioni integrative delle domande del sussidio arrivate all'ente previdenziale in risposta agli sms inviati a quanti avevano presentato la domanda prima del 2 aprile 2019 (quelli, ricordiamo, che hanno presentato la richiesta di Reddito o Pensione di Cittadinanza nel mese di marzo; e ai quali nei giorni scorsi la stessa Inps ha chiesto, inviando oltre 500 mila messaggi, di integrare la loro domanda con informazioni aggiuntive se non vogliono ritrovarsi senza ricarica questo mese).

Una vera e propria gara a mettersi in regola insomma che, secondo i calcoli dell'istituto guidato da Paquale Tridico, ha già fatto salire al 48,87% del totale la percentuale di coloro che hanno già risposto all'appello negli appena 2 giorni lavorativi trascorsi da quando, sul sito istituzionale, è stato messo a disposizione il link al quale collegarsi per integrare la domanda.