L'istituto di ricerca Ref ha rivisto al ribasso le previsioni sul PIL dell'Italia nel 2020 e 2021. Per il 2020 la stima è pari a -9,2% (-8,3% ad aprile), per il 2021 +5,4% (+5,9%). Atteso un ulteriore recupero nel 2022, ma a ritmo ridotto: +2,4%. Il deficit/PIL 2020 è ora atteso al 9,4% (da oltre 6%) e il debito/PIL al 156,3%.

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)