Il Consiglio di Amministrazione di Reno De Medici S.p.A., riunitosi oggi sotto la presidenza di Eric Laflamme, ha esaminato e approvato il Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2018.

• Ricavi netti consolidati a 157,6 milioni di euro, + 5,5 % rispetto ai 149,5 milioni di euro al 31 marzo 2017.
• Margine operativo lordo consolidato (ebitda) a 18,1 milioni di euro pressoché raddoppiato rispetto ai 9,1 milioni di euro al 31 marzo 2017 (+98,6%).
• Risultato operativo consolidato (ebit) a 12,8 milioni di euro, più che triplicato rispetto ai 3,6 milioni di euro al 31 marzo 2017 (+253,5%).
• Utile netto del periodo a 12,8 milioni di euro, più che quintuplicato rispetto all'utile di 2,5 milioni di euro al 31 marzo 2017.
• Indebitamento finanziario netto in riduzione a 41,5 milioni di euro (44,1 milioni di euro al 31 dicembre 2017).
• Confermato Eric Laflamme nella carica di Presidente.

Michele Bianchi, Amministratore Delegato di RDM Group ha commentato: "A distanza di poco più di un anno da quando sono entrato a far parte di RDM Group, mi ritengo soddisfatto del lavoro svolto dal Gruppo e dei risultati di questo primo trimestre, che riflettono l'inizio di un cambiamento strutturale in termini di programmazione della produzione, di supply chain e di organizzazione sintetizzabile nella strategia "One Company" adottata da inizio 2017. La nuova organizzazione ha permesso di capitalizzare al massimo le favorevoli condizioni di mercato, caratterizzate da una sostenuta domanda e da un costo medio delle materie prime ragionevolmente ridotto, rafforzando la nostra leadership sui mercati di riferimento". "Guardando al prosieguo dell'esercizio, sono ottimista relativamente al buon andamento del Gruppo, considerata la forte focalizzazione sull'ottimizzazione ed efficientamento della produzione, della pianificazione e allocazione dei volumi, in una logica integrata tra i vari impianti produttivi, e sulla costante attenzione al mix di vendita e geografico improntato ad un rafforzamento delle perfomance aziendali. Alla luce della rinnovata impostazione organizzativa e di un orientamento ad un upgrade del servizio a 360° per soddisfare le esigenze dei clienti, in linea con la Vision di Gruppo "Partner of Choice", sono confidente che continueremo nel percorso di posizionamento strategico in modo da mitigare l'impatto della volatilità del contesto macroeconomico, stante segnali di affievolimento della crescita della domanda e di un innalzamento del costo delle materie prime già in atto per le tipologie di miglior qualità".