Walt Disney ha comunicato mercoledì dopo la chiusura di Wall Street risultati relativi al secondo trimestre del suo esercizio segnati da un eps rettificato calato da 1,84 a 1,61 dollari, contro però gli 1,58 dollari del consensus di FactSet. Le vendite sono salite da 14,55 a 14,92 miliardi di dollari, contro i 14,50 miliardi attesi dagli analisti. Il colosso dell'entertainment di Burbank nel trimestre ha iniziato a fare fruttare l'acquisizione da 71 miliardi di dollari degli asset televisivi e cinematografici di Twenty-First Century Fox: dal 20 marzo, quando l'operazione è stata finalizzata, i ricavi legati alle attività ex-Fox sono stati pari a 373 milioni di dollari, a fronte di 25 milioni di utile operativo. Disney, dopo avere guadagnato l'1,16% mercoledì al Nyse, ha segnato un guadagno superiore all'1% in after market, toccando nuovi massimi.

(RR - www.ftaonline.com)