Sabaf informa che è stato redatto ai sensi dell'art. 2501-ter c.c. un progetto avente ad oggetto la fusione per incorporazione in Sabaf della controllata al 100% Sabaf Immobiliare. Il progetto di fusione è stato depositato il 26 giugno 2019 presso il Registro delle Imprese di Brescia. Il progetto di fusione è a disposizione del pubblico presso la sede sociale e sarà pubblicato sul sito internet (sezione "Investitori") e presso il meccanismo di stoccaggio autorizzato "eMarket Storage", entro il 7 luglio 2019.

Entro il 7 luglio 2019 saranno altresì a disposizione del pubblico presso la sede di Sabaf S.p.A., sul sito internet della stessa sopra richiamato e presso il meccanismo di stoccaggio sopra indicato i bilanci delle società partecipanti all'operazione relativi all'esercizio chiuso al 31.12.2018, anche agli effetti di cui all'art. 2501-quater c.c.

Saranno inoltre depositati presso le rispettive sedi sociali e sul sito internet i bilanci degli esercizi chiusi rispettivamente al 31.12.2016 e al 31.12.2017 di entrambe le società partecipanti all'operazione. Si precisa che la decisione di fusione verrà approvata da Sabaf, con delibera del Consiglio di Amministrazione ai sensi del combinato disposto degli artt. 2505 c.c. e 15 dello Statuto sociale.

Ai sensi e per gli effetti dell'art. 2505 comma 3 c.c. gli azionisti che rappresentano almeno il 5% del capitale sociale della Società possono, in ogni caso, entro otto giorni dal deposito del progetto di fusione nel Registro delle imprese di Brescia, chiedere che la decisione di approvazione della fusione sia adottata dall'assemblea di Sabaf S.p.A.

Il progetto di fusione per incorporazione – e più in generale l'operazione di fusione – si inquadra nell'esigenza di concentrazione delle attività delle due società, al fine di ottimizzare la gestione delle risorse, le sinergie ed i flussi economico-finanziari derivanti dalle predette attività.