Il Consiglio di Amministrazione di SAES Getters S.p.A. ha approvato i risultati consolidati relativi al terzo trimestre 2020 (1 luglio – 30 settembre).

  • Ricavi consolidati trimestrali pari a €39 milioni, allineati al Q2 2020 (€39,8 milioni) nonostante l'effetto penalizzante dei cambi e in diminuzione rispetto al Q3 2019 (€49 milioni)
  • Diminuzione organica dei ricavi rispetto al Q3 2019 principalmente imputabile all'effetto Covid-19 e alle tensioni internazionali
  • Fatturato complessivo di Gruppo pari a €41 milioni, in continuità con il Q2 2020 (€42 milioni) ma in diminuzione del 21,4% rispetto al Q3 2019 (€52,2 milioni) soprattutto a causa Covid-19
  • Utile industriale lordo consolidato pari a €16 milioni (41% dei ricavi) nel Q3 2020, rispetto a €22,7 milioni (46,4% dei ricavi) nel Q3 2019
  • Utile operativo consolidato pari a €2,9milioni (7,4% dei ricavi) nel Q3 2020, rispetto a €9,5 milioni (19,4% dei ricavi) nel Q3 2019
  • EBITDA consolidato pari a €5,7 milioni (14,7% dei ricavi) nel Q3 2020, rispetto a €11,9 milioni (24,4% dei ricavi) nel Q3 2019
  • Utile netto consolidato pari a €2,7 milioni nel Q3 2020, rispetto a €8,7 milioni nel Q3 2019
  • Posizione finanziaria netta positiva per €94 milioni al 30 settembre 2020, penalizzata rispetto al 30 giugno dai cambi e da debiti figurativi straordinari per nuovi leasing

"I risultati del terzo trimestre sono in linea con le aspettative annunciate in precedenza" – ha dichiarato l'Ing. Massimo della Porta, Presidente di SAES Getters S.p.A. – "Nel quarto trimestre si comincia a vedere un iniziale recupero del mercato medicale".

(RV - www.ftaonline.com)