Safe Bag in verde in chiusura di ottava grazie ai buoni dati al 30 settembre 2018: il fatturato consolidato raggiunge 30,9 milioni di euro, +47,2% a/a, l'EBITDA i 5,5 milioni, +57,6% rispetto ai 3,5 milioni dello stesso periodo del 2017. Il management ritiene che questi risultati consentiranno di chiudere il presente anno con dati migliori rispetto alle stime del piano industriale. Il titolo ha toccato un massimo intraday a 4,30 euro per poi scivolare in area 4,13/14, comunque in deciso guadagno dalla chiusura di giovedi' a 4,03 euro. Con la rottura di 4,25, da confermare in chiusura di seduta, verrebbe completato il piccolo doppio minimo disegnato in area 3,95 dal 18 ottobre e superata la linea mediana del canale decrescente originato dal massimo del 3 novembre 2017. Prima resistenza in quel caso a 4,55 euro, poi a 4,75 euro. Solo oltre 4,90, lato alto del canale ribassista che parte dal top di novembre 2017, verrebbe inviato un segnale duraturo di ripresa, fino a quel momento invece eventuali rialzi saranno da considerare fragili. Sotto area 3,95 rischio invece di test della base del canale decrescente citato, passante al momento in area 3,50 euro.

(AM - www.ftaonline.com)