Safe Bag S.p.A., leader mondiale nei servizi di protezione e rintracciamento bagagli per i passeggeri aeroportuali, comunica di aver concluso con gli azionisti di riferimento, signori Polad Akhmedov e Alexander Fedoseev un accordo vincolante per l'acquisto del 51% delle società del Gruppo PackandFly (www.packandfly.eu), principale operatore della Federazione Russa, attivo anche in Europa ed Asia, presente in 24 aeroporti con circa 60 punti vendita ed un fatturato di gruppo 2017 pari a 16 milioni di euro circa ed un EBITDA 2017 di gruppo pari a circa 3,5 milioni di euro. L'accordo fa seguito alle trattative intercorse a valle della lettera di intenti sottoscritta in data 1 febbraio 2018, della quale si è data informazione al mercato con il comunicato stampa dell'1 febbraio 2018 e con la successiva integrazione del 2 febbraio 2018. Il completamento della due diligence è atteso entro il 30 aprile p.v. e nei 7 giorni lavorativi successivi Safe Bag comunicherà per iscritto al Gruppo Pack & Fly l'esito della medesima. In caso di esito positivo, la sottoscrizione dell'investment agreement (Closing) è fissato entro il 30 luglio p.v. Il Regolamento del prezzo è meglio definito nei successivi punti 3, 4, 5 e 6 tenendo inoltre presente che Safe Bag si è impegnata a riconoscere ai venditori, a conclusione della due diligence, un importo pari a € 100.000 quale acconto sul prezzo definitivo. Il Gruppo PackandFly, fondato nel 2011, è fortemente radicato in Russia con 17 locations (tra cui quelli di Mosca Domodedovo, Mosca Sheremetyevo e San Pietroburgo) e presente in Lituania con 2 aeroporti, tra cui quello della capitale Vilnius, in Kyrgyzstan con 2 aeroporti, tra cui quello della capitale Bishkek, in Lettonia ed Estonia con, rispettivamente le capitali Riga e Tallinn. Negli ultimi anni ha inoltre avviato una campagna di penetrazione in Asia, acquisendo l'aeroporto di Krabi in Thailandia. "Con l'acquisizione di Packandfly, raggiungiamo gli obiettivi di Piano 2020 con ben 2 anni di anticipo – dichiara Alessandro Notari, Amministratore Delegato della Safe Bag –. Voglio qui ringraziare i nostri nuovi partners Alexander Fedoseev e Polad Akhmedov – continua Notari - con cui condividiamo la passione per l'eccellenza e l'attenzione verso i risultati e con i quali siamo già al lavoro per identificare ed avviare tutte le opportunità economiche potenziali nascenti dall'aggregazione dei due gruppi come il cross selling di alcuni prodotti e la razionalizzazione sinergica delle strutture. Il futuro ci sorride". "L'accordo di oggi dà il via concretamente ad un nuovo avvincente percorso di crescita – dichiara Rudolph Gentile, Presidente di Safe Bag –. Come già annunciato, continueremo ad impegnarci affinché il Gruppo continui a crescere in maniera esponenziale e per questo siamo già in trattativa con altre importanti realtà del settore. Su questi presupposti di sviluppo – continua Gentile – invito gli azionisti a considerare Safe Bag nel medio lungo periodo così da continuare a condividere con noi questa storia di successo".