Safilo (+4,9%) sferra un nuovo attacco all'ostacolo tenace in area 1,50, lato superiore del canale che sale dai minimi di aprile. Conferme oltre questo limite permetterebbero di rilanciare la reazione partita a inizio anno verso quota 1,65, massimo del 29 novembre 2018, poi verso quota 2. Discese sotto 1,33 circa farebbero invece temere l'esaurimento della spinta propulsiva anticipando il ritorno sui supporti in area 1,20, ex resistenza definita dai massimi di maggio e punto di passaggio della media mobile esponenziale a 50 sedute.

(CC - www.ftaonline.com)