Saipem (+2,3%) va all'attacco di un duplice ostacolo a 4,74 circa. In questo punto si collocano i massimi di luglio e transita la trend line che scende dai top dello scorso autunno: la rottura di questo riferimento invierebbe dunque un segnale di forza verso target a 4,88 euro e 5,05 circa, massimi dello scorso aprile. Sotto 4,40 circa verrebbe invece alimentata la fase laterale convergente disegnata dai minimi di fine 2018, preludendo a cali fino in area 4 euro almeno.

(CC - www.ftaonline.com)