La nuova settimana è partita a tutto gas per Saipem che sta facendo nuovamente il pieno di acquisti dopo la corsa al rialzo di venerdì scorso.

Saipem scatta ancora in avanti dopo il rally di venerdì

Archiviata l'ultima sessione prima del week-end con un rally di oltre il 3,5%, il titolo oggi riesce a fare ancora meglio, mettendo a segno la migliore performance nel settore oil e conquistando la prima posizione nel paniere del Ftse Mib.

Negli ultimi minuti Saipem viene fotografato a 1,5465 euro, con un rally del 5,1% e oltre 7,7 milioni di azioni trattate, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 14 milioni di pezzi.

Saipem corre con il rally del petrolio

Il titolo scatta in avanti sulla scia della buona intonazione del Ftse Mib, ma ancor più della corsa al rialzo del petrolio che dopo il crollo di venerdì scorso risale con decisione la china.

Negli ultimi minuti le quotazioni dell'oro nero si presentano a 38,6 dollari, con un rialzo del 4,32% rispetto al close di venerdì.

Tanto basta per mettere le ali a Saipem che non sembra risentire in alcun modo delle indicazioni bearish arrivate da Credit Suisse.

Saipem: per Credit Suisse è da evitare. Tagliati target price e stime

Gli analisti di quest'ultima da una parte hanno deciso di confermare la raccomandazione "underperform" sul titolo e dall'altra hanno ritoccato leggermente il prezzo obiettivo da 1,4 a 1,3 euro, valore che implica un potenziale di downside di circa il 15% rispetto alle quotazioni correnti di Saipem.

Da segnalare che gli esperti della banca elvetica hanno anche messo mano alle stime di Ebitda, tagliandole in media del 4% con riferimento al periodo 2020-2022.