Una seduta da dimenticare quella odierna per Saipem che al pari di molte altre blue chips è bersagliato dalle vendite.

Saipem sotto scacco dopo il rimbalzo di ieri. Sell-off su petrolio

Il titolo, dopo aver guadagnato ieri circa un punto e mezzo percentuale, reagendo alla flessione di tre sedute di fila, oggi è travolto dai sell e negli ultimi minuti si presenta a 1,425 euro, con un affondo del 3,68% e oltre 10 milioni di azioni scambiate fino ad ora, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 14 milioni di pezzi.

Saipem risente della negativa intonazione del Ftse Mib e ancor più del forte calo accusato dal petrolio che dopo i rialzi delle ultime sedute oggi lascia sul parterre il 3,36% a 39,65 dollari.

Saipem: Kepler Cheuvreux taglia target, ma vede upside da capogiro

Il titolo intanto quest'oggi è finito sotto la lente di Keple Cheuvreux che da una parte ha ribadito la raccomandazione "buy" e dall'altra ha ridotto il prezzo obiettivo da 3,7 a 3,5 euro, valore che implica un potenziale di upside di quasi il 150% rispetto alle quotazioni correnti a Piazza Affari.

Saipem: analisti mettono mano anche alle stime

Da segnalare che la revisione del target price è avvenuta in seguito ad una riduzione delle stime sui ricavi 2020 della divisione onshore.

Gli analisti si sono mossi in questa direzione per tenere conto di nuovi ritardi, ma al contempo hanno rivisto al rialzo le stime sul 2021 e sul 2022.