A meno di mezz'ora dalla chiusura delle contrattazioni, Salini Impregilo si conferma in buon rialzo a poca distanza dai massimi intraday.

Reduce da due sessioni consecutive in calo, il titolo, dopo aver chiuso la giornata di ieri con un calo di quasi un punto e mezzo percentuale ieri, oggi ha risalito la china, con un'accelerazione rialzista nel pomeriggio.

Il titolo negli ultimi minuti viene scambiato a 1,76 euro, con un progresso del 2,56% e oltre 700mila azioni transitate sul mercato fino ad ora, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 1,1 milioni di pezzi.

Salini Impregilo ha allungato il passo sulla scia della notizia da cui si è appreso che il gruppo, nel consorzio Mobilinx insieme ad Astaldi, si è qualificata come miglior offerente per la progettazione, realizzazione e concessione trentennale del megaprogetto Hurontario LRT.

Si tratta della linea ferroviaria leggera che servirà le città di Mississauga e Brampton, parte dell'area metropolitana di Toronto, nella provincia dell'Ontario in Canada.

Il progetto, del valore di circa 1,5 miliardi di dollari, dovrebbe essere avviato a stretto giro.

Salini Impregilo ha così reagito alla notizia con una decisa accelerazione al rialzo, mentre procede in maniera più cauta Astaldi che ora sale dello 0,77% a 0,655 euro, con oltre 100mila azioni trattate, rispetto alla media degli ultimi 30 giorni pari a circa 550mila pezzi.