Tra le blue chips che oggi non hanno partecipato al rialzo del mercato troviamo Salvatore Ferragamo che ha ceduto il passo alle vendite dopo due sedute consecutive in salita. Il titolo ha terminato le contrattazioni a 22,74 euro, con un rosso dell'1,26% e oltre 300mila azioni scambiate, al di sotto della media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a circa 500mila pezzi.

Salvatore Ferragamo non è stato certo aiutato oggi dalle indicazioni arrivate da Kepler Cheuvreux, i cui analisti hanno ribadito la raccomandazione "reduce" sul titolo, con un prezzo obiettivo a 19 euro.
In vista dei conti del 2017 che saranno diffusi dal gruppo il prossimo 8 marzo, il broker si aspetta che il quarto trimestre sia stato debole, mentre con riferimento all'intero anno precede un utile netto in calo del 31% a 138,5 milioni di euro, a fronte di un ebitda in flessione del 23% a 249,6 milioni di euro.