Sanofi ha comunicato che produrrà in Europa anche i vaccini contro il Covid-19 della rivale Johnson & Johnson (J&J), dopo avere annunciato a fine gennaio un accordo relativo a quelli di Pfizer e BioNTech. La big pharma transalpina, in ritardo nello sviluppo di un suo vaccino (cui lavora in partnership con la britannica GlaxoSmithKline), produrrà almeno 12 milioni di dosi del farmaco di Janssen Pharmaceutica (la sussidiaria farmaceutica belga di J&J) nel suo stabilimento di Marcy-l'Étoile. Il chief executive Paul Hudson ha ribadito che la priorità di Sanofi è lo sviluppo di un suo vaccino ma ha anche notato come in questa fase sia necessario "impegno per lo sforzo collettivo di porre fine a questa crisi il più rapidamente possibile". Sanofi aveva chiuso in ribasso dello 0,92% lunedì a Parigi, contro la flessione limitata allo 0,11% del Cac 40.

(RR - www.ftaonline.com)